Germania: il G7 respinge la richiesta della Russia di pagare il gas in rubli

Il ministro dell’Energia tedesco afferma che il Gruppo dei Sette principali economie ha accettato di respingere la richiesta di Mosca di pagare in rubli le importazioni di energia dalla Russia

A cura dell’Associated Press

28 marzo 2022, 12:39

• 2 minuti di lettura

Condividi su FacebookCondividi su TwitterInvia questo articolo tramite e-mail

BERLINO — Il Gruppo dei Sette principali economie ha accettato di respingere la richiesta di Mosca di pagare in rubli le importazioni di energia dalla Russia, ha affermato lunedì il ministro dell’Energia tedesco.

Robert Habeck ha detto ai giornalisti che “tutti i ministri del G-7 hanno concordato completamente che questa (sarebbe stata) una violazione unilaterale e chiara dei contratti esistenti”.

Habeck ha affermato che “il pagamento in rubli non è accettabile e esorteremo le società interessate a non seguire la richiesta di Putin”.

Putin ha annunciato la scorsa settimana che la Russia chiederà ai paesi “ostili” di pagare il gas naturale solo in valuta russa d’ora in poi. Ha incaricato la banca centrale del paese di elaborare una procedura affinché gli acquirenti di gas naturale acquisiscano rubli in Russia.

Gli economisti hanno affermato che la mossa sembrava progettata per cercare di sostenere il rublo, che è crollato contro altre valute da quando Putin ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio e i paesi occidentali hanno risposto con sanzioni di vasta portata contro Mosca. Ma alcuni analisti hanno espresso dubbi sul fatto che avrebbe funzionato.

Lunedì scorso i giornalisti hanno chiesto se la Russia potesse tagliare le forniture di gas naturale ai clienti europei se rifiutassero la richiesta di pagare in rubli, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha affermato in una teleconferenza che “chiaramente non forniremo gas gratuitamente”.

“Nella nostra situazione, è quasi impossibile e fattibile impegnarsi in beneficenza per l’Europa”, ha detto Peskov.

Le nazioni del G-7 sono Francia, Germania, Italia, Giappone, Stati Uniti, Regno Unito e Canada.

.

Il ministro dell’Energia tedesco afferma che il Gruppo dei Sette principali economie ha accettato di respingere la richiesta di Mosca di pagare in rubli le importazioni di energia dalla Russia

A cura dell’Associated Press

28 marzo 2022, 12:39

• 2 minuti di lettura

Condividi su FacebookCondividi su TwitterInvia questo articolo tramite e-mail

BERLINO — Il Gruppo dei Sette principali economie ha accettato di respingere la richiesta di Mosca di pagare in rubli le importazioni di energia dalla Russia, ha affermato lunedì il ministro dell’Energia tedesco.

Robert Habeck ha detto ai giornalisti che “tutti i ministri del G-7 hanno concordato completamente che questa (sarebbe stata) una violazione unilaterale e chiara dei contratti esistenti”.

Habeck ha affermato che “il pagamento in rubli non è accettabile e esorteremo le società interessate a non seguire la richiesta di Putin”.

Putin ha annunciato la scorsa settimana che la Russia chiederà ai paesi “ostili” di pagare il gas naturale solo in valuta russa d’ora in poi. Ha incaricato la banca centrale del paese di elaborare una procedura affinché gli acquirenti di gas naturale acquisiscano rubli in Russia.

Gli economisti hanno affermato che la mossa sembrava progettata per cercare di sostenere il rublo, che è crollato contro altre valute da quando Putin ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio e i paesi occidentali hanno risposto con sanzioni di vasta portata contro Mosca. Ma alcuni analisti hanno espresso dubbi sul fatto che avrebbe funzionato.

Lunedì scorso i giornalisti hanno chiesto se la Russia potesse tagliare le forniture di gas naturale ai clienti europei se rifiutassero la richiesta di pagare in rubli, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha affermato in una teleconferenza che “chiaramente non forniremo gas gratuitamente”.

“Nella nostra situazione, è quasi impossibile e fattibile impegnarsi in beneficenza per l’Europa”, ha detto Peskov.

Le nazioni del G-7 sono Francia, Germania, Italia, Giappone, Stati Uniti, Regno Unito e Canada.

.

More from author

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Correlati

Advertismentspot_img

Ultimi Post

In Emilia Romagna ritorna La Notte Celeste

In Emilia Romagna ritorna La Notte Celeste

Emilia Romagna, terra dello star bene: torna La Notte Celeste

In Emilia Romagna si festeggerà per tre giorni consecutivi in 12 borghi e in 14 centri termali, da Salsomaggiore (Pr) a Riccione (Rn) con decine di appuntamenti fra spettacoli, cabaret, musica, picnic e degustazioni, escursioni a piedi e in bici in natura, e le immancabili aperture straordinarie fino a tarda sera degli stabilimenti termali, per dilettarsi di trattamenti benessere e delle piscine termali nelle magiche notti estive. I luoghi - La Notte Celeste dell'Emilia-Romagna - arrivata alla 10a edizione - ritorna a illuminare località e centri termali, per regalare alle famiglie e ai giovani uno spensierato week end di relax, divertimento e benessere. Perché l'Emilia Romagna è la terra dello star bene - come recita il claim - con i suoi centri termali, i paesaggi collinari, i caratteristici borghi medievali, la buona tavola e le ampie e attrezzate spiagge della Riviera. I borghi storici e i centri termali che accoglieranno gli ospiti con varie iniziative dedicate alla salute psico-fisica, allo svago, alla bellezza e alla leggerezza sono: Salsomaggiore Terme (Pr), con le Terme di Salsomaggiore e di Tabiano, Monticelli Terme e il suo centro termale (Pr), Sassuolo (Mo) e le Terme della Salvarola, Monterenzio e le Terme dell'Agriturismo, Porretta Terme e il suo parco termale (Bo), Castel San Pietro Terme e le sue terme (Bo), Castrocaro Terme e il suo centro termale (FC), Bertinoro e il Grand Hotel Terme della Fratta Allegroitalia (FC), Bagno di Romagna, con il Ròseo Euroterme Wellness Resort e le Terme Santa Agnese (FC), Riolo Terme e le sue terme (Ra), Riminiterme e Riccione Terme (Rn). Salsomaggiore e Monticelli - Tra i tanti appuntamenti ricordiamo quello che si terrà a Salsomaggiore domenica sera 28 agosto sul palco della Pinko Arena di Parco Mazzini del caratteristico borgo di Salsomaggiore si esibirà Arisa, con il suo “Arisa Little Summer Tour”.  Le Terme di Tabiano offrono nel weekend una serie di trattamenti rinfrescanti, con ingresso alla piscina termalizzata nel centro benessere T-Spatium, mentre le Terme di Salsomaggiore propongono trattamenti termali rigeneranti e rinfrescanti. Il giorno prima, nella splendida cornice del parco secolare delle Terme di Monticelli (Pr), sabato 27 ci sarà una sera speciale: l'apertura in notturna della piscina termale, della galleria Matisse con le saune del terrazzo estivo con vasca idromassaggio esterna, il ogni arricchito da un apericena sotto le stelle con open bar. Per tutte le informazioni: www.lanotteceleste.it  

Ammirare le stelle cadenti nel Borgo dei Desideri

L'appuntamento da segnare in agenda è per il 10 agosto 2022. Dove? Nel luogo più magico - il pozzo, la fontana o un giardino - di uno dei borghi dell'associazione che avrete scelto per trascorrere la serata più suggestiva dell'estate. Dal tramonto all'alba - Sono questi i presupposti da cui nasce l'evento dell'estate dei Borghi più belli d'Italia, il “Borgo dei Desideri”, giunto quest'anno alla sua 3^ edizione: accogliere i visitatori nei meravigliosi borghi dell'Italia nascosta, la sera del 10 agosto, dal tramonto all'alba, e affidare a questi luoghi pieni di suggestione, fascino e atmosfera i propri desideri, scrivendoli e lasciandoli nei luoghi più magici che essi custodiscono: un pozzo, una fontana, un ponte o un giardino segreto. Il magazzino dei desideri - Dopo il successo della scorsa edizione, durante la quale sono stati migliaia i desideri espressi e depositati nei borghi, quest'anno si è pensato di proporre un tema - parecchio nuovo e sentito - sul quale esprimere il proprio desiderio, ossia “garanzia ambientale e preservare il pianeta dai cambiamenti climatici”. Tutti i desideri che saranno lasciati nel luogo identificato da ogni borgo saranno poi raccolti dal Comune, che dovrà nominare una giuria incaricata di selezionarne uno che concorrerà alla selezione finale. Una commissione nazionale voterà poi i primi tre desideri pervenuti da tutt'Italia, i cui autori saranno premiati con uno Smartbox per un weekend per due persone in uno dei Borghi più belli d'Italia. Eventi per la notte delle stelle cadenti - Ogni borgo organizzerà per la serata del 10 agosto iniziative ad hoc ed eventi per far scoprire tutta la bellezza del luogo e assaporare prodotti e specialità della tradizione. Musica, teatro, visite guidate, degustazioni e, nella Notte di San Lorenzo e delle stelle cadenti, tante iniziative per osservare il cielo. Per maggiori informazioni: www.borghipiubelliditalia.it