La Corea del Nord afferma di aver testato le telecamere per il satellite spia

La Corea del Nord afferma di aver testato le telecamere da installare su un satellite spia

Di HYUNG-JIN KIM Associated Press

28 febbraio 2022, 01:48

• 3 minuti di lettura

Condividi su FacebookCondividi su TwitterInvia questo articolo tramite e-mail

SEOUL, Corea del Sud – La Corea del Nord ha dichiarato lunedì di aver testato le telecamere da installare su un satellite spia, con l’annuncio che arriva il giorno dopo che i suoi vicini hanno rilevato un nuovo lancio di missili balistici.

Mentre i media statali nordcoreani non hanno riconosciuto direttamente alcun lancio di missili domenica, hanno affermato che il “test importante” ha coinvolto le telecamere di un satellite da ricognizione che conducevano fotografie verticali e oblique di un’area specifica della Terra. I media statali hanno anche pubblicato foto della penisola coreana che sembrava essere stato preso dallo spazio.

I dettagli tecnici della dichiarazione nordcoreana non possono essere confermati in modo indipendente. Ma la dichiarazione suggerisce che la Corea del Nord ha probabilmente lanciato un razzo o un missile per scattare foto spaziali.

Un satellite spia fa parte di una serie di sofisticati sistemi d’arma che il leader nordcoreano Kim Jong Un ha promesso l’anno scorso di sviluppare nell’ambito di piani di modernizzazione militare per far fronte a quelle che ha definito le politiche ostili degli Stati Uniti nei confronti del suo paese.

Mettere in orbita un satellite richiede un lancio di razzi a lungo raggio, ma le Nazioni Unite hanno bandito la Corea del Nord da tali lanci, poiché sia ​​i missili balistici che i razzi utilizzati per i lanci dei satelliti condividono corpi, motori e altre tecnologie simili.

L’agenzia di stampa centrale coreana ha affermato che “il test è di grande importanza” nello sviluppo del satellite della Corea del Nord perché ha confermato “le caratteristiche e l’accuratezza operativa del sistema fotografico ad alta definizione, del sistema di trasmissione dati e dei dispositivi di controllo dell’assetto”, dall’Amministrazione nazionale per lo sviluppo aerospaziale e l’Accademia di Scienze della Difesa

Dopo ripetuti fallimenti, la Corea del Nord ha messo in orbita con successo il suo primo satellite nel 2012 e il secondo nel 2016. La Corea del Nord ha affermato che entrambi erano satelliti per l’osservazione della Terra e che i loro lanci facevano parte del suo programma di sviluppo spaziale pacifico.

Esperti esterni si sono chiesti se quei satelliti stessero funzionando normalmente, ma hanno affermato che i passati lanci di satelliti del Nord hanno migliorato i suoi programmi missilistici. Nel 2017, la Corea del Nord ha eseguito tre test di missili balistici intercontinentali e il suo sesto e più potente test nucleare come parte dei suoi sforzi per acquisire un missile nucleare in grado di raggiungere la patria americana.

Secondo i resoconti degli Stati Uniti, della Corea del Sud e del Giappone, la Corea del Nord ha lanciato un missile balistico domenica al largo della sua costa orientale. Il ministro della Difesa giapponese Nobuo Kishi ha affermato che il missile ha volato per circa 300 chilometri (190 miglia) a un’altitudine massima di circa 600 chilometri (370 miglia) prima di atterrare al largo della costa orientale della Corea del Nord.

Il lancio del missile è stato l’ottavo del suo genere quest’anno e il primo dal 30 gennaio.

Alcuni esperti affermano che la Corea del Nord potrebbe considerare la preoccupazione degli Stati Uniti per l’invasione russa dell’Ucraina come un’opportunità per accelerare l’attività di test senza ricevere alcuna risposta seria da Washington.

.

La Corea del Nord afferma di aver testato le telecamere da installare su un satellite spia

Di HYUNG-JIN KIM Associated Press

28 febbraio 2022, 01:48

• 3 minuti di lettura

Condividi su FacebookCondividi su TwitterInvia questo articolo tramite e-mail

SEOUL, Corea del Sud – La Corea del Nord ha dichiarato lunedì di aver testato le telecamere da installare su un satellite spia, con l’annuncio che arriva il giorno dopo che i suoi vicini hanno rilevato un nuovo lancio di missili balistici.

Mentre i media statali nordcoreani non hanno riconosciuto direttamente alcun lancio di missili domenica, hanno affermato che il “test importante” ha coinvolto le telecamere di un satellite da ricognizione che conducevano fotografie verticali e oblique di un’area specifica della Terra. I media statali hanno anche pubblicato foto della penisola coreana che sembrava essere stato preso dallo spazio.

I dettagli tecnici della dichiarazione nordcoreana non possono essere confermati in modo indipendente. Ma la dichiarazione suggerisce che la Corea del Nord ha probabilmente lanciato un razzo o un missile per scattare foto spaziali.

Un satellite spia fa parte di una serie di sofisticati sistemi d’arma che il leader nordcoreano Kim Jong Un ha promesso l’anno scorso di sviluppare nell’ambito di piani di modernizzazione militare per far fronte a quelle che ha definito le politiche ostili degli Stati Uniti nei confronti del suo paese.

Mettere in orbita un satellite richiede un lancio di razzi a lungo raggio, ma le Nazioni Unite hanno bandito la Corea del Nord da tali lanci, poiché sia ​​i missili balistici che i razzi utilizzati per i lanci dei satelliti condividono corpi, motori e altre tecnologie simili.

L’agenzia di stampa centrale coreana ha affermato che “il test è di grande importanza” nello sviluppo del satellite della Corea del Nord perché ha confermato “le caratteristiche e l’accuratezza operativa del sistema fotografico ad alta definizione, del sistema di trasmissione dati e dei dispositivi di controllo dell’assetto”, dall’Amministrazione nazionale per lo sviluppo aerospaziale e l’Accademia di Scienze della Difesa

Dopo ripetuti fallimenti, la Corea del Nord ha messo in orbita con successo il suo primo satellite nel 2012 e il secondo nel 2016. La Corea del Nord ha affermato che entrambi erano satelliti per l’osservazione della Terra e che i loro lanci facevano parte del suo programma di sviluppo spaziale pacifico.

Esperti esterni si sono chiesti se quei satelliti stessero funzionando normalmente, ma hanno affermato che i passati lanci di satelliti del Nord hanno migliorato i suoi programmi missilistici. Nel 2017, la Corea del Nord ha eseguito tre test di missili balistici intercontinentali e il suo sesto e più potente test nucleare come parte dei suoi sforzi per acquisire un missile nucleare in grado di raggiungere la patria americana.

Secondo i resoconti degli Stati Uniti, della Corea del Sud e del Giappone, la Corea del Nord ha lanciato un missile balistico domenica al largo della sua costa orientale. Il ministro della Difesa giapponese Nobuo Kishi ha affermato che il missile ha volato per circa 300 chilometri (190 miglia) a un’altitudine massima di circa 600 chilometri (370 miglia) prima di atterrare al largo della costa orientale della Corea del Nord.

Il lancio del missile è stato l’ottavo del suo genere quest’anno e il primo dal 30 gennaio.

Alcuni esperti affermano che la Corea del Nord potrebbe considerare la preoccupazione degli Stati Uniti per l’invasione russa dell’Ucraina come un’opportunità per accelerare l’attività di test senza ricevere alcuna risposta seria da Washington.

.

More from author

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Correlati

Advertismentspot_img

Ultimi Post

Britain’s Boris Johnson battles to stay as PM amid revolt

A defiant British Prime Minister Boris Johnson is battling to remain in office, shrugging off calls for his resignation after three Cabinet ministers and a slew of junior officials said they could no longer serve under his scandal-plagued leadership

Russia pounds rebel-claimed region, Ukraine pushes back

Russia has redoubled its push for Ukraine’s eastern Donbas region, with the Ukrainian military claiming to have repelled some advances

Police haul off big cats, other animals after sanctuary raid

Authorities durante Mexico City have begun haulduranteg away 177 lions, tigers, jaguars and other exotic big cats that were found at an animal rescue center durante the mountadurantes on the city's south side