La Prima Estate con Duran Duran e National al Parco Bussola Domani

Ascolta la versione audio dell’articolo

Dopo due anni di concerti chiusi, c’è voglia di divertirsi là fuori. Archiviata (si spera) la parentesi Covid e venti di guerra permettendo. Gli osservatori anglosassoni la hanno ribattezzata «impazienza edonistica», una sorta di particolarissima «impazienza di godere» che toccherebbe nel profondo il pubblico giovane adulto, da sempre zoccolo duro della musica dal vivo. Va in quella direzione La Prima Estate, concept festival nuovo di zecca in programma dal 21 al 26 giugno al Parco Bussola Domani di Lido di Camaiore. Il nome suona come Primavera Sound, il logo ha il font della Bussola Domani, uno dei simboli della Versilia degli anni d’oro. Sei giorni di live, ma anche una vacanza esperienziale che alla musica unisce mare e gastronomia, yoga all’alba, sport acquatici, cooking class e night clubbing per chiudere in bellezza. Tutto in un unico pacchetto.

Il programma

Il programma musicale è tutto un programma: si parte con l’unica data italiana di The National (21 giugno) accompagnati da Courtney Barnett e Giorgio Poi; quindi Bonobo, La Rappresentante di Lista, Beabadoobee e l’Impératrice (22 giugno), Duran Duran (unica data italiana anche qui) e Easy Life (23 giugno), Cosmo e Mura Masa (25 giugno), Kaytranda, Jungle e Badbadnotgood ( 26 giugno). Ma ciò su cui scommette con forza La Prima Estate è la precisa volontà di essere qualcosa di più di una rassegna musicale, proponendo agli spettatori esperienze che riempiranno anche il resto delle loro giornate.

Il concerto non basta più

«La nostra impressione da operatori della musica dal vivo», il promotore Mimmo D’Alessandro, ceo di D’Alessandro & Galli che sottolinea l’evento, «è che oggi per il pubblico vivere solo il concerto non basti più: La Prima Estate vuole intercettare questo desiderio, accelerato dall’euforia post pandemica, di vivere appieno il tempo libero, abbinando alla parte di musica live serale anche una serie di esperienze legate allo sport, al mare, al cibo. Una nuova concezione di festival per la quale riteniamo la Versilia il luogo ideale». Dall’1 al 15 marzo, così, andranno in vendita pacchetti early bird a prezzi particolarmente aggressivi che uniranno il biglietto del concerto a camera e ombrellone. Alessandro Del Dotto, sindaco di Camaiore, rappresenta l’importanza di un format che un superamento delle tradizionali sottolinea dinamiche del turismo mordi e fuggi: «Bussola Domani è storia inimitabile e adesso torna realtà internazionale con un nuovo concept».

Un ventaglio di esperienze

Lido di Camaiore diventerà insomma un grande villaggio dove il pubblico potrà abbandonare l’auto e avere hotel, ombrellone e concerti a pochi metri di distanza. Il modo più naturale di spendere la giornata in attesa dei concerti sarà godersi la spiaggia, ma ci sarà anche la possibilità di usufruire di un ventaglio di «experience» che La Prima Estate offrirà ogni giorno coprendo interessi che vanno dall’arte, allo sport, all’enogastronomia. Non mancherà nemmeno l’intrattenimento notturno che verrà garantito ogni sera dopo i concerti dagli after show nelle discoteche della Versilia che saranno curati dal club Apollo di Milano. Una naturale evoluzione del format Lucca Summer Festival che D’Alessandro & Galli organizza da più di 20 anni. Creando un’economia tutt’altro che trascurabile sul territorio: secondo uno studio dell’Università di Pisa, infatti, l’evento quando si svolge genera un impatto da 22,7 milioni per la sola Lucca che salgono a 29,8 milioni allargando il discorso all’intera Toscana. Aspettando le riaperture.

Ascolta la versione audio dell’articolo

Dopo due anni di concerti chiusi, c’è voglia di divertirsi là fuori. Archiviata (si spera) la parentesi Covid e venti di guerra permettendo. Gli osservatori anglosassoni la hanno ribattezzata «impazienza edonistica», una sorta di particolarissima «impazienza di godere» che toccherebbe nel profondo il pubblico giovane adulto, da sempre zoccolo duro della musica dal vivo. Va in quella direzione La Prima Estate, concept festival nuovo di zecca in programma dal 21 al 26 giugno al Parco Bussola Domani di Lido di Camaiore. Il nome suona come Primavera Sound, il logo ha il font della Bussola Domani, uno dei simboli della Versilia degli anni d’oro. Sei giorni di live, ma anche una vacanza esperienziale che alla musica unisce mare e gastronomia, yoga all’alba, sport acquatici, cooking class e night clubbing per chiudere in bellezza. Tutto in un unico pacchetto.

Il programma

Il programma musicale è tutto un programma: si parte con l’unica data italiana di The National (21 giugno) accompagnati da Courtney Barnett e Giorgio Poi; quindi Bonobo, La Rappresentante di Lista, Beabadoobee e l’Impératrice (22 giugno), Duran Duran (unica data italiana anche qui) e Easy Life (23 giugno), Cosmo e Mura Masa (25 giugno), Kaytranda, Jungle e Badbadnotgood ( 26 giugno). Ma ciò su cui scommette con forza La Prima Estate è la precisa volontà di essere qualcosa di più di una rassegna musicale, proponendo agli spettatori esperienze che riempiranno anche il resto delle loro giornate.

Il concerto non basta più

«La nostra impressione da operatori della musica dal vivo», il promotore Mimmo D’Alessandro, ceo di D’Alessandro & Galli che sottolinea l’evento, «è che oggi per il pubblico vivere solo il concerto non basti più: La Prima Estate vuole intercettare questo desiderio, accelerato dall’euforia post pandemica, di vivere appieno il tempo libero, abbinando alla parte di musica live serale anche una serie di esperienze legate allo sport, al mare, al cibo. Una nuova concezione di festival per la quale riteniamo la Versilia il luogo ideale». Dall’1 al 15 marzo, così, andranno in vendita pacchetti early bird a prezzi particolarmente aggressivi che uniranno il biglietto del concerto a camera e ombrellone. Alessandro Del Dotto, sindaco di Camaiore, rappresenta l’importanza di un format che un superamento delle tradizionali sottolinea dinamiche del turismo mordi e fuggi: «Bussola Domani è storia inimitabile e adesso torna realtà internazionale con un nuovo concept».

Un ventaglio di esperienze

Lido di Camaiore diventerà insomma un grande villaggio dove il pubblico potrà abbandonare l’auto e avere hotel, ombrellone e concerti a pochi metri di distanza. Il modo più naturale di spendere la giornata in attesa dei concerti sarà godersi la spiaggia, ma ci sarà anche la possibilità di usufruire di un ventaglio di «experience» che La Prima Estate offrirà ogni giorno coprendo interessi che vanno dall’arte, allo sport, all’enogastronomia. Non mancherà nemmeno l’intrattenimento notturno che verrà garantito ogni sera dopo i concerti dagli after show nelle discoteche della Versilia che saranno curati dal club Apollo di Milano. Una naturale evoluzione del format Lucca Summer Festival che D’Alessandro & Galli organizza da più di 20 anni. Creando un’economia tutt’altro che trascurabile sul territorio: secondo uno studio dell’Università di Pisa, infatti, l’evento quando si svolge genera un impatto da 22,7 milioni per la sola Lucca che salgono a 29,8 milioni allargando il discorso all’intera Toscana. Aspettando le riaperture.

More from author

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Correlati

Advertismentspot_img

Ultimi Post

Britain’s Boris Johnson battles to stay as PM amid revolt

A defiant British Prime Minister Boris Johnson is battling to remain in office, shrugging off calls for his resignation after three Cabinet ministers and a slew of junior officials said they could no longer serve under his scandal-plagued leadership

Russia pounds rebel-claimed region, Ukraine pushes back

Russia has redoubled its push for Ukraine’s eastern Donbas region, with the Ukrainian military claiming to have repelled some advances

Police haul off big cats, other animals after sanctuary raid

Authorities durante Mexico City have begun haulduranteg away 177 lions, tigers, jaguars and other exotic big cats that were found at an animal rescue center durante the mountadurantes on the city's south side