Putin e Biden pianificano una telefonata ad alto rischio nella crisi ucraina

Prima di parlare con Biden, Putin deve fare una telefonata con il presidente francese Emmanuel Macron, che lo ha incontrato a Mosca all’inizio della settimana per cercare di risolvere la crisi.

La Russia ha ammassato truppe vicino al confine con l’Ucraina e ha inviato truppe per esercitazioni nella vicina Bielorussia, ma nega insistentemente di voler lanciare un’offensiva contro l’Ucraina.

In aggiunta al senso di crisi, il Pentagono ha ordinato altri 3.000 soldati statunitensi in Polonia per rassicurare gli alleati.

Biden ha detto che l’esercito americano non entrerà in guerra in Ucraina, ma ha promesso severe sanzioni economiche contro Mosca, di concerto con gli alleati internazionali.

La tempistica di ogni possibile azione militare russa rimane una questione chiave.

Gli Stati Uniti hanno raccolto informazioni che la Russia considera mercoledì come una data obiettivo, secondo un funzionario statunitense che conosce i risultati. Il funzionario, che non era autorizzato a parlare pubblicamente e lo ha fatto solo a condizione di anonimato, non ha voluto dire quanto fossero definitive le informazioni, e la Casa Bianca ha pubblicamente sottolineato che gli Stati Uniti non sanno con certezza se Putin sia impegnato nell’invasione.

Tuttavia, i funzionari statunitensi hanno nuovamente affermato che l’accumulo da parte della Russia di potenza di fuoco offensiva aerea, terrestre e marittima vicino all’Ucraina ha raggiunto il punto in cui potrebbe invadere con breve preavviso.

Funzionari statunitensi hanno detto all’Associated Press che il Dipartimento di Stato prevede di annunciare sabato che praticamente tutto il personale americano dell’ambasciata di Kiev sarà tenuto ad andarsene. Il Dipartimento di Stato non ha voluto commentare.

Il dipartimento aveva precedentemente ordinato alle famiglie del personale dell’ambasciata americana a Kiev di andarsene. Ma era stato lasciato alla discrezione del personale non essenziale se volevano partire.

Il consigliere per la sicurezza nazionale di Biden, Jake Sullivan, ha esortato tutti gli americani in Ucraina ad andarsene, sottolineando che non dovrebbero aspettarsi che l’esercito americano li soccorra nel caso in cui il trasporto aereo e ferroviario venga interrotto dopo un’invasione russa.

Anche diversi alleati della NATO, tra cui Gran Bretagna, Canada, Norvegia e Danimarca, chiedono ai loro cittadini di lasciare l’Ucraina, così come la Nuova Zelanda, un alleato non NATO.

Sullivan ha affermato che l’azione militare russa potrebbe iniziare con attacchi missilistici e aerei, seguiti da un’offensiva di terra.

“Sì, è un messaggio urgente perché siamo in una situazione urgente”, ha detto ai giornalisti alla Casa Bianca.

“La Russia ha tutte le forze di cui ha bisogno per condurre un’importante azione militare”, ha detto Sullivan, aggiungendo: “La Russia potrebbe scegliere, in brevissimo tempo, di iniziare un’importante azione militare contro l’Ucraina”. Ha detto che la portata di una tale invasione potrebbe variare da un’incursione limitata a un attacco a Kiev, la capitale.

La Russia ha deriso i discorsi di urgenza degli Stati Uniti.

“L’isteria della Casa Bianca è più indicativa che mai”, ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova. “Gli anglosassoni hanno bisogno di una guerra. Ad ogni costo. Provocazioni, disinformazione e minacce sono il metodo preferito per risolvere i propri problemi”.

Oltre alle oltre 100.000 truppe di terra che i funzionari statunitensi affermano che la Russia ha radunato lungo i confini orientali e meridionali dell’Ucraina, i russi hanno schierato forze missilistiche, aeree, navali e per operazioni speciali, nonché rifornimenti per sostenere una guerra. Questa settimana la Russia ha spostato sei navi d’assalto anfibie nel Mar Nero, aumentando la sua capacità di sbarcare i marines sulla costa.

Il duro avvertimento di Sullivan ha accelerato i tempi previsti per una potenziale invasione, che molti analisti ritenevano improbabile fino a dopo la fine delle Olimpiadi invernali in Cina il 20 febbraio. Sullivan ha affermato che la combinazione di un ulteriore accumulo di truppe russe ai confini dell’Ucraina e indicatori di intelligence non specificati hanno ha spinto l’amministrazione ad avvertire che la guerra potrebbe iniziare in qualsiasi momento.

“Non possiamo individuare il giorno a questo punto, e non possiamo individuare l’ora, ma questa è una possibilità molto, molto distinta”, ha detto Sullivan.

Biden ha detto che le truppe statunitensi non entreranno in Ucraina per contestare alcuna invasione russa, ma ha rafforzato la presenza militare statunitense in Europa per rassicurare gli alleati sul fianco orientale della NATO. Venerdì il Pentagono ha detto che Biden ha ordinato altri 3.000 soldati in Polonia, oltre ai 1.700 che stanno arrivando lì. Anche l’esercito americano sta spostando 1.000 soldati dalla Germania alla Romania, che come la Polonia condivide il confine con l’Ucraina.

Biden ha parlato venerdì con un certo numero di leader europei per sottolineare le preoccupazioni sollevate dall’intelligence statunitense sulla potenziale imminenza di un’invasione russa. Sullivan ha detto che i leader occidentali erano completamente uniti e avrebbero risposto duramente a un’invasione russa con devastanti sanzioni economiche e commerciali.

La Russia chiede all’Occidente di tenere l’Ucraina e gli altri paesi dell’ex Unione Sovietica fuori dalla NATO. Vuole anche che la NATO si astenga dal dispiegare armi vicino al suo confine e ritiri le forze dell’alleanza dall’Europa orientale, richieste categoricamente respinte dall’Occidente.

Russia e Ucraina sono state bloccate in un aspro conflitto dal 2014, quando il leader ucraino amico del Cremlino è stato cacciato dall’incarico da una rivolta popolare. Mosca ha risposto annettendo la Crimea e poi sostenendo un’insurrezione separatista nell’Ucraina orientale, dove i combattimenti hanno ucciso oltre 14.000 persone.

Un accordo di pace del 2015 mediato da Francia e Germania ha contribuito a fermare battaglie su larga scala, ma sono continuate schermaglie regolari e gli sforzi per raggiungere una soluzione politica si sono bloccati.

———

Matthew Lee e Aamer Madhani a Washington DC hanno contribuito a questa storia.

.

Prima di parlare con Biden, Putin deve fare una telefonata con il presidente francese Emmanuel Macron, che lo ha incontrato a Mosca all’inizio della settimana per cercare di risolvere la crisi.

La Russia ha ammassato truppe vicino al confine con l’Ucraina e ha inviato truppe per esercitazioni nella vicina Bielorussia, ma nega insistentemente di voler lanciare un’offensiva contro l’Ucraina.

In aggiunta al senso di crisi, il Pentagono ha ordinato altri 3.000 soldati statunitensi in Polonia per rassicurare gli alleati.

Biden ha detto che l’esercito americano non entrerà in guerra in Ucraina, ma ha promesso severe sanzioni economiche contro Mosca, di concerto con gli alleati internazionali.

La tempistica di ogni possibile azione militare russa rimane una questione chiave.

Gli Stati Uniti hanno raccolto informazioni che la Russia considera mercoledì come una data obiettivo, secondo un funzionario statunitense che conosce i risultati. Il funzionario, che non era autorizzato a parlare pubblicamente e lo ha fatto solo a condizione di anonimato, non ha voluto dire quanto fossero definitive le informazioni, e la Casa Bianca ha pubblicamente sottolineato che gli Stati Uniti non sanno con certezza se Putin sia impegnato nell’invasione.

Tuttavia, i funzionari statunitensi hanno nuovamente affermato che l’accumulo da parte della Russia di potenza di fuoco offensiva aerea, terrestre e marittima vicino all’Ucraina ha raggiunto il punto in cui potrebbe invadere con breve preavviso.

Funzionari statunitensi hanno detto all’Associated Press che il Dipartimento di Stato prevede di annunciare sabato che praticamente tutto il personale americano dell’ambasciata di Kiev sarà tenuto ad andarsene. Il Dipartimento di Stato non ha voluto commentare.

Il dipartimento aveva precedentemente ordinato alle famiglie del personale dell’ambasciata americana a Kiev di andarsene. Ma era stato lasciato alla discrezione del personale non essenziale se volevano partire.

Il consigliere per la sicurezza nazionale di Biden, Jake Sullivan, ha esortato tutti gli americani in Ucraina ad andarsene, sottolineando che non dovrebbero aspettarsi che l’esercito americano li soccorra nel caso in cui il trasporto aereo e ferroviario venga interrotto dopo un’invasione russa.

Anche diversi alleati della NATO, tra cui Gran Bretagna, Canada, Norvegia e Danimarca, chiedono ai loro cittadini di lasciare l’Ucraina, così come la Nuova Zelanda, un alleato non NATO.

Sullivan ha affermato che l’azione militare russa potrebbe iniziare con attacchi missilistici e aerei, seguiti da un’offensiva di terra.

“Sì, è un messaggio urgente perché siamo in una situazione urgente”, ha detto ai giornalisti alla Casa Bianca.

“La Russia ha tutte le forze di cui ha bisogno per condurre un’importante azione militare”, ha detto Sullivan, aggiungendo: “La Russia potrebbe scegliere, in brevissimo tempo, di iniziare un’importante azione militare contro l’Ucraina”. Ha detto che la portata di una tale invasione potrebbe variare da un’incursione limitata a un attacco a Kiev, la capitale.

La Russia ha deriso i discorsi di urgenza degli Stati Uniti.

“L’isteria della Casa Bianca è più indicativa che mai”, ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova. “Gli anglosassoni hanno bisogno di una guerra. Ad ogni costo. Provocazioni, disinformazione e minacce sono il metodo preferito per risolvere i propri problemi”.

Oltre alle oltre 100.000 truppe di terra che i funzionari statunitensi affermano che la Russia ha radunato lungo i confini orientali e meridionali dell’Ucraina, i russi hanno schierato forze missilistiche, aeree, navali e per operazioni speciali, nonché rifornimenti per sostenere una guerra. Questa settimana la Russia ha spostato sei navi d’assalto anfibie nel Mar Nero, aumentando la sua capacità di sbarcare i marines sulla costa.

Il duro avvertimento di Sullivan ha accelerato i tempi previsti per una potenziale invasione, che molti analisti ritenevano improbabile fino a dopo la fine delle Olimpiadi invernali in Cina il 20 febbraio. Sullivan ha affermato che la combinazione di un ulteriore accumulo di truppe russe ai confini dell’Ucraina e indicatori di intelligence non specificati hanno ha spinto l’amministrazione ad avvertire che la guerra potrebbe iniziare in qualsiasi momento.

“Non possiamo individuare il giorno a questo punto, e non possiamo individuare l’ora, ma questa è una possibilità molto, molto distinta”, ha detto Sullivan.

Biden ha detto che le truppe statunitensi non entreranno in Ucraina per contestare alcuna invasione russa, ma ha rafforzato la presenza militare statunitense in Europa per rassicurare gli alleati sul fianco orientale della NATO. Venerdì il Pentagono ha detto che Biden ha ordinato altri 3.000 soldati in Polonia, oltre ai 1.700 che stanno arrivando lì. Anche l’esercito americano sta spostando 1.000 soldati dalla Germania alla Romania, che come la Polonia condivide il confine con l’Ucraina.

Biden ha parlato venerdì con un certo numero di leader europei per sottolineare le preoccupazioni sollevate dall’intelligence statunitense sulla potenziale imminenza di un’invasione russa. Sullivan ha detto che i leader occidentali erano completamente uniti e avrebbero risposto duramente a un’invasione russa con devastanti sanzioni economiche e commerciali.

La Russia chiede all’Occidente di tenere l’Ucraina e gli altri paesi dell’ex Unione Sovietica fuori dalla NATO. Vuole anche che la NATO si astenga dal dispiegare armi vicino al suo confine e ritiri le forze dell’alleanza dall’Europa orientale, richieste categoricamente respinte dall’Occidente.

Russia e Ucraina sono state bloccate in un aspro conflitto dal 2014, quando il leader ucraino amico del Cremlino è stato cacciato dall’incarico da una rivolta popolare. Mosca ha risposto annettendo la Crimea e poi sostenendo un’insurrezione separatista nell’Ucraina orientale, dove i combattimenti hanno ucciso oltre 14.000 persone.

Un accordo di pace del 2015 mediato da Francia e Germania ha contribuito a fermare battaglie su larga scala, ma sono continuate schermaglie regolari e gli sforzi per raggiungere una soluzione politica si sono bloccati.

———

Matthew Lee e Aamer Madhani a Washington DC hanno contribuito a questa storia.

.

More from author

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Correlati

Advertismentspot_img

Ultimi Post

Delek to develop Cypriot gas field without Israel’s consent

Delek Group's NewMed Energy has taken Israel's Energy Ministry by surprise by unilaterally announcing plans for the disputed Aphrodite field.

Marcos Jr proclaimed next Philippine president with huge win

Ferdinand Marcos Jr. has been proclaimed the next president of the Philippines by a joint session of Congress following a landslide electoral triumph 36 years after his dictator father was ousted in a pro-democracy uprising

Delek profit jumps as energy prices soar

The company reported a net profit of NIS 2.5 billion, a nine-fold increase over the corresponding quarter of last year.