Valentino Rossi apre il team VR46 ai sauditi

Ascolta la versione audio dell’articolo

La MotoGP è pronta ad accogliere dal 2022 la nuova scuderia Aramco Racing Team VR46, una squadra neonata ma che dentro di sé nasconde una vera e propria rivoluzione per il motorsport. Il motivo? Perché nasce dalla collaborazione tra la VR46 e Tanal Entertainment Sport e Media, quindi tra Valentino Rossi e la holding di Sua Altezza Reale Principe Abdulaziz bin Abdullah bin Saud bin AbdulAziz Al Saud.

Anche Valentino Rossi positivo al Covid-19

La joint venture

Nell’attesa dell’annunciata conferenza stampa a Riyadh dove verranno svelati maggiori dettagli, come Sole 24 Ore siamo venuti a conoscenza del possibile valore della joint venture tra le due realtà con una cifra approssimativa di 20 milioni di euro all’anno dal 2022 al 2026 Nello specifico si tratta di una sponsorizzazione di 3 moto in entrambe le classi MotoGP e Moto2 e per le collaborazioni in MotoGp, Moto 2 e Moto 3 compreso il Civ italiano. araba, per una cifra.

La cessione

Tuttavia, a questa joint venture si potrebbe aggiungere – secondo prime indiscrezioni – la vendita da parte di Valentino della VR46, dall’Academy alla Racing Apparel, per una cifra ai 150 milioni e continuando ad avere un ruolo centrale all’interno di esse. Visto le cifre in ballo, è lecito domandarsi il perché di tali investimenti da parte dei sauditi verso il motorsport italiano. Se la nascita di un nuovo team di MotoGP è interesse principale degli appassionati e degli addetti ai motori, l’arrivo di Tanal Entertainment in Italia e in Europa conferma le mire del progetto Saudi Vision 2030; un quadro strategico per ridurre la dipendenza dell’Arabia Saudita dal petrolio, diversificare la sua economia e sviluppo settori di servizio pubblico come sanità, istruzione, infrastrutture, attività ricreative e turismo. Il principale campo d’azione dell’azienda nel quadro strategico della Saudi Vision 20 sarà concentrato sulle corse ai massimi livelli, sia motociclistiche che automobilistiche, nelle competizioni internazionali30. A questo si aggiungerà anche la produzione di veicoli di nuova generazione e sviluppi di tecnologie per la guida autonoma. Nello specifico dell’accordo Tanal Entertainment Sport e Media punta a creare una scuola di campioni del motorsport, e per le due ruote non c’era migliore soluzione che collabora (o comprare) la VR46 Academy, vera e propria “università” per piloti giovani . Il tutto potendo fare affidamento sull’esperienza e sul valore mediatico a livello globale di Valentino Rossi.

Ascolta la versione audio dell’articolo

La MotoGP è pronta ad accogliere dal 2022 la nuova scuderia Aramco Racing Team VR46, una squadra neonata ma che dentro di sé nasconde una vera e propria rivoluzione per il motorsport. Il motivo? Perché nasce dalla collaborazione tra la VR46 e Tanal Entertainment Sport e Media, quindi tra Valentino Rossi e la holding di Sua Altezza Reale Principe Abdulaziz bin Abdullah bin Saud bin AbdulAziz Al Saud.

Anche Valentino Rossi positivo al Covid-19

La joint venture

Nell’attesa dell’annunciata conferenza stampa a Riyadh dove verranno svelati maggiori dettagli, come Sole 24 Ore siamo venuti a conoscenza del possibile valore della joint venture tra le due realtà con una cifra approssimativa di 20 milioni di euro all’anno dal 2022 al 2026 Nello specifico si tratta di una sponsorizzazione di 3 moto in entrambe le classi MotoGP e Moto2 e per le collaborazioni in MotoGp, Moto 2 e Moto 3 compreso il Civ italiano. araba, per una cifra.

La cessione

Tuttavia, a questa joint venture si potrebbe aggiungere – secondo prime indiscrezioni – la vendita da parte di Valentino della VR46, dall’Academy alla Racing Apparel, per una cifra ai 150 milioni e continuando ad avere un ruolo centrale all’interno di esse. Visto le cifre in ballo, è lecito domandarsi il perché di tali investimenti da parte dei sauditi verso il motorsport italiano. Se la nascita di un nuovo team di MotoGP è interesse principale degli appassionati e degli addetti ai motori, l’arrivo di Tanal Entertainment in Italia e in Europa conferma le mire del progetto Saudi Vision 2030; un quadro strategico per ridurre la dipendenza dell’Arabia Saudita dal petrolio, diversificare la sua economia e sviluppo settori di servizio pubblico come sanità, istruzione, infrastrutture, attività ricreative e turismo. Il principale campo d’azione dell’azienda nel quadro strategico della Saudi Vision 20 sarà concentrato sulle corse ai massimi livelli, sia motociclistiche che automobilistiche, nelle competizioni internazionali30. A questo si aggiungerà anche la produzione di veicoli di nuova generazione e sviluppi di tecnologie per la guida autonoma. Nello specifico dell’accordo Tanal Entertainment Sport e Media punta a creare una scuola di campioni del motorsport, e per le due ruote non c’era migliore soluzione che collabora (o comprare) la VR46 Academy, vera e propria “università” per piloti giovani . Il tutto potendo fare affidamento sull’esperienza e sul valore mediatico a livello globale di Valentino Rossi.

More from author

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Correlati

Advertismentspot_img

Ultimi Post

In Emilia Romagna ritorna La Notte Celeste

In Emilia Romagna ritorna La Notte Celeste

Emilia Romagna, terra dello star bene: torna La Notte Celeste

In Emilia Romagna si festeggerà per tre giorni consecutivi in 12 borghi e in 14 centri termali, da Salsomaggiore (Pr) a Riccione (Rn) con decine di appuntamenti fra spettacoli, cabaret, musica, picnic e degustazioni, escursioni a piedi e in bici in natura, e le immancabili aperture straordinarie fino a tarda sera degli stabilimenti termali, per dilettarsi di trattamenti benessere e delle piscine termali nelle magiche notti estive. I luoghi - La Notte Celeste dell'Emilia-Romagna - arrivata alla 10a edizione - ritorna a illuminare località e centri termali, per regalare alle famiglie e ai giovani uno spensierato week end di relax, divertimento e benessere. Perché l'Emilia Romagna è la terra dello star bene - come recita il claim - con i suoi centri termali, i paesaggi collinari, i caratteristici borghi medievali, la buona tavola e le ampie e attrezzate spiagge della Riviera. I borghi storici e i centri termali che accoglieranno gli ospiti con varie iniziative dedicate alla salute psico-fisica, allo svago, alla bellezza e alla leggerezza sono: Salsomaggiore Terme (Pr), con le Terme di Salsomaggiore e di Tabiano, Monticelli Terme e il suo centro termale (Pr), Sassuolo (Mo) e le Terme della Salvarola, Monterenzio e le Terme dell'Agriturismo, Porretta Terme e il suo parco termale (Bo), Castel San Pietro Terme e le sue terme (Bo), Castrocaro Terme e il suo centro termale (FC), Bertinoro e il Grand Hotel Terme della Fratta Allegroitalia (FC), Bagno di Romagna, con il Ròseo Euroterme Wellness Resort e le Terme Santa Agnese (FC), Riolo Terme e le sue terme (Ra), Riminiterme e Riccione Terme (Rn). Salsomaggiore e Monticelli - Tra i tanti appuntamenti ricordiamo quello che si terrà a Salsomaggiore domenica sera 28 agosto sul palco della Pinko Arena di Parco Mazzini del caratteristico borgo di Salsomaggiore si esibirà Arisa, con il suo “Arisa Little Summer Tour”.  Le Terme di Tabiano offrono nel weekend una serie di trattamenti rinfrescanti, con ingresso alla piscina termalizzata nel centro benessere T-Spatium, mentre le Terme di Salsomaggiore propongono trattamenti termali rigeneranti e rinfrescanti. Il giorno prima, nella splendida cornice del parco secolare delle Terme di Monticelli (Pr), sabato 27 ci sarà una sera speciale: l'apertura in notturna della piscina termale, della galleria Matisse con le saune del terrazzo estivo con vasca idromassaggio esterna, il ogni arricchito da un apericena sotto le stelle con open bar. Per tutte le informazioni: www.lanotteceleste.it  

Ammirare le stelle cadenti nel Borgo dei Desideri

L'appuntamento da segnare in agenda è per il 10 agosto 2022. Dove? Nel luogo più magico - il pozzo, la fontana o un giardino - di uno dei borghi dell'associazione che avrete scelto per trascorrere la serata più suggestiva dell'estate. Dal tramonto all'alba - Sono questi i presupposti da cui nasce l'evento dell'estate dei Borghi più belli d'Italia, il “Borgo dei Desideri”, giunto quest'anno alla sua 3^ edizione: accogliere i visitatori nei meravigliosi borghi dell'Italia nascosta, la sera del 10 agosto, dal tramonto all'alba, e affidare a questi luoghi pieni di suggestione, fascino e atmosfera i propri desideri, scrivendoli e lasciandoli nei luoghi più magici che essi custodiscono: un pozzo, una fontana, un ponte o un giardino segreto. Il magazzino dei desideri - Dopo il successo della scorsa edizione, durante la quale sono stati migliaia i desideri espressi e depositati nei borghi, quest'anno si è pensato di proporre un tema - parecchio nuovo e sentito - sul quale esprimere il proprio desiderio, ossia “garanzia ambientale e preservare il pianeta dai cambiamenti climatici”. Tutti i desideri che saranno lasciati nel luogo identificato da ogni borgo saranno poi raccolti dal Comune, che dovrà nominare una giuria incaricata di selezionarne uno che concorrerà alla selezione finale. Una commissione nazionale voterà poi i primi tre desideri pervenuti da tutt'Italia, i cui autori saranno premiati con uno Smartbox per un weekend per due persone in uno dei Borghi più belli d'Italia. Eventi per la notte delle stelle cadenti - Ogni borgo organizzerà per la serata del 10 agosto iniziative ad hoc ed eventi per far scoprire tutta la bellezza del luogo e assaporare prodotti e specialità della tradizione. Musica, teatro, visite guidate, degustazioni e, nella Notte di San Lorenzo e delle stelle cadenti, tante iniziative per osservare il cielo. Per maggiori informazioni: www.borghipiubelliditalia.it