Tutti in pista: ecco dove si torna a sciare

Ad Obereggen si inizia il 26 novembre

Da Canazei a Selva d’ Val Gardena e poi fino a Cortina d’Ampezzo dove già sono in funzione gli impianti di Col Gallina. Dalla Marmolada a Sesto passando per Plan De Corones lungo il Dolomiti Superski, che raggruppa 12 comprensori sciistici nelle valli dolomitiche dell’Alto Adige, del Trentino e del Bellunese, molti impianti apriranno venerdì 26 novembre, per poi andare a pieno regime dal weekend successivo, ovvero il 4 dicembre. Tra gli apripista il 26 novembre alle ore 19 c’è Il Club Alpino, Obereggen che accenderà i riflettori sulla nuova stagione sciistica. Lo farà, come vuole la tradizione, in notturna, tra le prime, se non la prima, del carosello internazionale di cui fa parte: il Dolomiti Superski. Ma questa perla, oltre a splendide giornate di sci, snowboard e slittino e passeggiate all’ombra di Sua Maestà, il Latemar, offrirà anche magiche serata sulla neve: ogni martedì, giovedì e venerdì, dalle ore 19 alle ore 22, i riflettori illumineranno la pista Obereggen, l’omonima pista da slittino e il Night-Snowpark. Il comprensorio, ad appena 20 minuti dal casello autostradale del Brennero (Bolzano Nord/Val d’Ega), è raggiungibile anche grazie a una linea skibus che lo collega a Bolzano, ai paesi della Val d’Ega e al centro sciistico di Obereggen. I 200 cannoni, disseminati tra Obereggen e le consorelle trentine Pampeago e Predazzo, che insieme costituiscono lo Ski Center Latemar, garantiranno la presenza della neve fino al 18 aprile 2022, data di stagione 2021-22

Due nuove piste in Val Gardena

In Val Gardena e Val Badia la stagione parte il 4 dicembre. All’ombra del Sasso Lungo molte le novità. Tra cui la nuova pista nera “La Ria” che parte dalla stazione a monte della cabinovia Dantercepies a Selva Val Gardena e si snoda per oltre un chilometro su 310 metri di dislivello, con pendenza massima del 52%: adrenalina pura per i più esperti. Più facile invece il tracciato della nuova pista “Pilat”: l’ex discesa naturale scorre attraverso i boschi rocciosi dall’Alpe di Siusi a Ortisei e si presenta come una spettacolare e tortuosa pista forestale con una vista unica su tutta la Val Gardena. Inoltre, ci saranno steward appositamente formati presso le stazioni a valle degli impianti, presso i vendita degli skipass nonchè sulle piste per fornire informazioni ed evitare la formazione di puntisembramenti. Anche in Val Badia dove entrare in funzione sempre dal 4 dicembre impianti nuovi: la seggiovia ad agganciamento automatico “Sodlisia” di Colfosco, la seggiovia da otto posti “Costoratta” di Corvara e la seggiovia da sei posti “La Brancia” di San Cassiano. Tutte sostituiscono gli impianti esistenti.

Nuovi impianti a Canazei tra tecnologia e sostenibilità

Molte le novità in Trentino dove la stagione riparte il 27 novembre. Sono previsti impianti completamente rinnovati, in Val di Fassa perchè mai come in questo caso l’innovazione e le nuove tecnologie sono un contributo importante per garantire una maggiore sicurezza agli sciatori, mettendo loro a disposizione impianti più veloci, in grado di accorciare i tempi di e con capacità e caratteristiche tali da garantire un adeguato distanziamento. Un nuovo impianto entrerà in funzione in Val di Fassa in zona Belvedere sopra Canazei e raggiungerà direttamente Col dei Rossi nei pressi della stazione di arrivo dell’impianto funifor che sale da Alba di Canazei e della funivia Pecol-Belvedere che a sua volta è stata dotata di nuove cabine.Nella skiarea di Carezza, invece, una moderna cabinovia ad agganciamento automatico a 10 posti battezzata König Laurin collegherà l’albergo malga Frommeralm con il rifugio Fronza alle Coronelle in sostituzione di ben due impianti.

Scatto di Molineris Daniele nella skiarea campiglio con sciatori

Campiglio apre il 20 novembre con la rivoluzione Skipass

Madonna di Campiglio dopo le grandi nevicate anticipa l’apertura al 20 novembre. Qui grazie a nuovi investimenti si migliora l’esperienza sciistica degli ospiti della Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta con la nuova cabinovia Fortini – Pradalago a 10 posti: della Classe D – Line, un gioiello di ultima generazione ea basso impatto energetico, in grado di assicurare limitate emissioni sonore e vibrazioni minori. Ma la vera novità di tutta l’area (Madonna di Campiglio, Pinzolo e Folgarida-Marilleva) per l’inverno 2021/2022 è la “rivoluzione skipass”. I prezzi delle tessere sci non sono più fissi, ma dinamici e si paga solo quanto si scia, secondo un nuovo sistema di vendita/acquisto che va incontro alle esigenze dello sciatore contemporaneo e risponde ai mutati cambiamenti nei consumi in. La formula “pay per use” sbarca dunque nel mondo dello sci e lo stagionale diventa “Starpass”. Coloro che lo acquistano più sciano meno pagano. Per ottenere Starpass basta iscriversi all’App del partner tecnico MyPass Ski o sul sito mypass.ski e richiedere la card MyPass al prezzo di 10 euro e valida nelle località della Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta. Con Starpass è garantito uno sconto dal 3% all’8% durante tutta la stagione invernale, per tutte le giornate di sci e si accede direttamente agli impianti. Il giorno, comperato online e in anticipo rispetto alla giornata di utilizzo, ha sempre un prezzo conveniente e garantisce il posto in pista nell’eventualità di un contingentamento degli accessi (tutte le info: www.ski.it) Anche nella vicina Pinzolo sono attivi nuovi servizi legati alla digitalizzazione della vendita degli skipass.

Paganella, meta ideale per i primi passi sulla neve

Nel comprensorio della Paganella la prima pista da slittino sarà accessibile con la Seggiovia Santel-Meriz, che parte in prossimità di Fai della Paganella. Dal Rifugio Meriz, sarà poi possibile utilizzare la seggiovia biposto che già serve il campo scuola Rolly Marchi, per raggiungere la partenza del nuovo tracciato. Inoltre, saranno creati nuovi spazi per accompagnare chi compie ii primi passi sugli sci e ulteriormente verrà ampliata l’area per osare più spazio a bimbi e sciatori. Tra le novità c’è una nuova pista facile, adatta ai principianti, “Orsetto bianco”. Sono previste nuove possibilità a disposizione degli sciatori anche sul Monte Bondone: si tratta di due nuovi tapis roulant per un totale di 180 mt sulla pista Cordela con relativo allargamento della pista. Anche qui è stato poi introdotto un nuovo sistema di vendita online dello skipass con tessera ricaricabile, che non obbliga quindi a dover passare dalla cassa e sono previsti sconti.

Ad Obereggen si inizia il 26 novembre

Da Canazei a Selva d’ Val Gardena e poi fino a Cortina d’Ampezzo dove già sono in funzione gli impianti di Col Gallina. Dalla Marmolada a Sesto passando per Plan De Corones lungo il Dolomiti Superski, che raggruppa 12 comprensori sciistici nelle valli dolomitiche dell’Alto Adige, del Trentino e del Bellunese, molti impianti apriranno venerdì 26 novembre, per poi andare a pieno regime dal weekend successivo, ovvero il 4 dicembre. Tra gli apripista il 26 novembre alle ore 19 c’è Il Club Alpino, Obereggen che accenderà i riflettori sulla nuova stagione sciistica. Lo farà, come vuole la tradizione, in notturna, tra le prime, se non la prima, del carosello internazionale di cui fa parte: il Dolomiti Superski. Ma questa perla, oltre a splendide giornate di sci, snowboard e slittino e passeggiate all’ombra di Sua Maestà, il Latemar, offrirà anche magiche serata sulla neve: ogni martedì, giovedì e venerdì, dalle ore 19 alle ore 22, i riflettori illumineranno la pista Obereggen, l’omonima pista da slittino e il Night-Snowpark. Il comprensorio, ad appena 20 minuti dal casello autostradale del Brennero (Bolzano Nord/Val d’Ega), è raggiungibile anche grazie a una linea skibus che lo collega a Bolzano, ai paesi della Val d’Ega e al centro sciistico di Obereggen. I 200 cannoni, disseminati tra Obereggen e le consorelle trentine Pampeago e Predazzo, che insieme costituiscono lo Ski Center Latemar, garantiranno la presenza della neve fino al 18 aprile 2022, data di stagione 2021-22

Due nuove piste in Val Gardena

In Val Gardena e Val Badia la stagione parte il 4 dicembre. All’ombra del Sasso Lungo molte le novità. Tra cui la nuova pista nera “La Ria” che parte dalla stazione a monte della cabinovia Dantercepies a Selva Val Gardena e si snoda per oltre un chilometro su 310 metri di dislivello, con pendenza massima del 52%: adrenalina pura per i più esperti. Più facile invece il tracciato della nuova pista “Pilat”: l’ex discesa naturale scorre attraverso i boschi rocciosi dall’Alpe di Siusi a Ortisei e si presenta come una spettacolare e tortuosa pista forestale con una vista unica su tutta la Val Gardena. Inoltre, ci saranno steward appositamente formati presso le stazioni a valle degli impianti, presso i vendita degli skipass nonchè sulle piste per fornire informazioni ed evitare la formazione di puntisembramenti. Anche in Val Badia dove entrare in funzione sempre dal 4 dicembre impianti nuovi: la seggiovia ad agganciamento automatico “Sodlisia” di Colfosco, la seggiovia da otto posti “Costoratta” di Corvara e la seggiovia da sei posti “La Brancia” di San Cassiano. Tutte sostituiscono gli impianti esistenti.

Nuovi impianti a Canazei tra tecnologia e sostenibilità

Molte le novità in Trentino dove la stagione riparte il 27 novembre. Sono previsti impianti completamente rinnovati, in Val di Fassa perchè mai come in questo caso l’innovazione e le nuove tecnologie sono un contributo importante per garantire una maggiore sicurezza agli sciatori, mettendo loro a disposizione impianti più veloci, in grado di accorciare i tempi di e con capacità e caratteristiche tali da garantire un adeguato distanziamento. Un nuovo impianto entrerà in funzione in Val di Fassa in zona Belvedere sopra Canazei e raggiungerà direttamente Col dei Rossi nei pressi della stazione di arrivo dell’impianto funifor che sale da Alba di Canazei e della funivia Pecol-Belvedere che a sua volta è stata dotata di nuove cabine.Nella skiarea di Carezza, invece, una moderna cabinovia ad agganciamento automatico a 10 posti battezzata König Laurin collegherà l’albergo malga Frommeralm con il rifugio Fronza alle Coronelle in sostituzione di ben due impianti.

Scatto di Molineris Daniele nella skiarea campiglio con sciatori

Campiglio apre il 20 novembre con la rivoluzione Skipass

Madonna di Campiglio dopo le grandi nevicate anticipa l’apertura al 20 novembre. Qui grazie a nuovi investimenti si migliora l’esperienza sciistica degli ospiti della Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta con la nuova cabinovia Fortini – Pradalago a 10 posti: della Classe D – Line, un gioiello di ultima generazione ea basso impatto energetico, in grado di assicurare limitate emissioni sonore e vibrazioni minori. Ma la vera novità di tutta l’area (Madonna di Campiglio, Pinzolo e Folgarida-Marilleva) per l’inverno 2021/2022 è la “rivoluzione skipass”. I prezzi delle tessere sci non sono più fissi, ma dinamici e si paga solo quanto si scia, secondo un nuovo sistema di vendita/acquisto che va incontro alle esigenze dello sciatore contemporaneo e risponde ai mutati cambiamenti nei consumi in. La formula “pay per use” sbarca dunque nel mondo dello sci e lo stagionale diventa “Starpass”. Coloro che lo acquistano più sciano meno pagano. Per ottenere Starpass basta iscriversi all’App del partner tecnico MyPass Ski o sul sito mypass.ski e richiedere la card MyPass al prezzo di 10 euro e valida nelle località della Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta. Con Starpass è garantito uno sconto dal 3% all’8% durante tutta la stagione invernale, per tutte le giornate di sci e si accede direttamente agli impianti. Il giorno, comperato online e in anticipo rispetto alla giornata di utilizzo, ha sempre un prezzo conveniente e garantisce il posto in pista nell’eventualità di un contingentamento degli accessi (tutte le info: www.ski.it) Anche nella vicina Pinzolo sono attivi nuovi servizi legati alla digitalizzazione della vendita degli skipass.

Paganella, meta ideale per i primi passi sulla neve

Nel comprensorio della Paganella la prima pista da slittino sarà accessibile con la Seggiovia Santel-Meriz, che parte in prossimità di Fai della Paganella. Dal Rifugio Meriz, sarà poi possibile utilizzare la seggiovia biposto che già serve il campo scuola Rolly Marchi, per raggiungere la partenza del nuovo tracciato. Inoltre, saranno creati nuovi spazi per accompagnare chi compie ii primi passi sugli sci e ulteriormente verrà ampliata l’area per osare più spazio a bimbi e sciatori. Tra le novità c’è una nuova pista facile, adatta ai principianti, “Orsetto bianco”. Sono previste nuove possibilità a disposizione degli sciatori anche sul Monte Bondone: si tratta di due nuovi tapis roulant per un totale di 180 mt sulla pista Cordela con relativo allargamento della pista. Anche qui è stato poi introdotto un nuovo sistema di vendita online dello skipass con tessera ricaricabile, che non obbliga quindi a dover passare dalla cassa e sono previsti sconti.

More from author

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Correlati

Advertismentspot_img

Ultimi Post

Britain’s Boris Johnson battles to stay as PM amid revolt

A defiant British Prime Minister Boris Johnson is battling to remain in office, shrugging off calls for his resignation after three Cabinet ministers and a slew of junior officials said they could no longer serve under his scandal-plagued leadership

Russia pounds rebel-claimed region, Ukraine pushes back

Russia has redoubled its push for Ukraine’s eastern Donbas region, with the Ukrainian military claiming to have repelled some advances

Police haul off big cats, other animals after sanctuary raid

Authorities durante Mexico City have begun haulduranteg away 177 lions, tigers, jaguars and other exotic big cats that were found at an animal rescue center durante the mountadurantes on the city's south side